Basilicata - Commissariato Italiano Esposizione Universale di Shanghai 2010

 

 

Accordo tra la Basilicata e la regione dello Shanxi per la valorizzazione delle bellezze naturali lucane
Shanghai, 2 maggio 2010 – Questa mattina nel Padiglione italiano all’Expo di Shanghai 2010 la Regione Basilicata ha firmato un accordo di cooperazione con il Centro per gli Scambi Culturali Internazionali del Ministero della Cultura della Repubblica Popolare Cinese e il Centro Culturale della Provincia dello Shanxi.

 

L’evento si è svolto alla presenza di Maria Assunta Accili, Segretario Generale del Commissariato Generale del Governo per l’Expo di Shanghai 2010.

L’intesa prevede lo sviluppo di progetti comuni tra la Basilicata e la Cina per promuovere in Cina le eccellenze lucane in termini di valorizzazione del territorio e delle bellezze naturali insieme al patrimonio artistico, storico e culturale della regione.

Il Segretario Generale del Commissariato del Governo per l’Expo di Shanghai 2010 Maria Assunta Accili esprime viva soddisfazione per questa collaborazione: “Sono lieta che la Basilicata abbia colto un’occasione di respiro internazionale come l’Expo di Shanghai per promuovere e valorizzare il suo ricco patrimonio nei confronti del mercato cinese. La regione, primo ente locale ad essere ospitato all’interno del Padiglione italiano, non è solo una punta di diamante per la bellezza dei suoi paesaggi, ma anche una realtà all’avanguardia tecnologica. L’Italia è un mosaico di civiltà e la partecipazione delle Regioni all’Expo permette di dare luce anche alle eccellenze meno note all’estero, come dimostra l’accordo siglato stamattina”.

 

 

 

1 – 15 MAGGIO: “REGIONE PARCO”

La Regione Basilicata intende dare il proprio contributo al tema “Better City Better Life” presentandosi come “Regione Parco”, al fine di sottolineare l’attenzione all’aspetto della ricerca e sviluppo che la caratterizza. La ricerca scientifica e tecnologica ha apportato miglioramenti anche nella gestione e ottimizzazione di una delle principali risorse naturali del territorio, l’acqua.
L’Acquedotto Lucano infatti è il simbolo della ricerca e della tecnologica nel settore idrico, in particolare nell’ambito della depurazione.
La Basilicata intende evidenziare il proprio patrimonio artistico- culturale che vanta la presenza della città di Matera, dichiarata dal 1993 Patrimonio Mondiale dell’UNESCO e definita unica al mondo per la sua configurazione ed i suoi paesaggi così contrastanti fra loro.